Alimentazione da casa del cane: prepararsi per i pasti del suo cane

Prepararsi pasti equilibrati per il proprio cane sotto la cosiddetta "razione domestica" non può essere improvvisato. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi? Cosa dare veramente al suo cane? Come e con cosa comporre la sua razione? In che quantità di cibo? E quanto spesso alimenta il tuo cane con una dieta casalinga?

Per sapere prima di intraprendere una dieta casalinga per il suo cane

Una dieta "casalinga" per il suo cane non significa in ogni caso dare al suo animale una dieta modellata su quella dei membri umani della famiglia, per non parlare di dargli i resti delle tavole. In effetti, il cane è un carnivoro con una tendenza onnivora i cui bisogni nutrizionali sono diversi dai nostri. Una dieta "casalinga" deve quindi essere adattata alle sue esigenze specifiche e soddisfare le poche regole descritte nel resto di questo articolo. Altrimenti, una dieta domestica squilibrata esporrà il tuo animale a carenze che danneggeranno irreparabilmente la sua salute a medio o lungo termine.

Scegliere di dare da mangiare al proprio cane con una razione domestica implica quindi essere molto rigorosi nella preparazione dei pasti del proprio animale al fine di offrirgli una razione equilibrata sia in quantità che in qualità. Per garantire un sufficiente contributo quantitativo dei nutrienti che costituiscono la razione domestica, è quindi fondamentale pesare i vari alimenti che lo costituiscono . Per quanto riguarda la qualità degli elementi costitutivi della razione, essa deve essere assicurata da una rigorosa selezione degli alimenti che la compongono così come dalle modalità di cottura e conservazione rispettose delle qualità nutrizionali e sanitarie del cibo. In altre parole, non si tratta di dare il cibo al cane la cui data di scadenza è superata: i cani sono sensibili come noi all'avvelenamento da cibo.

Significa anche che la preparazione di razioni fatte in casa richiede un po 'più di organizzazione di un mangime per animali con prodotti industriali pronti all'uso come le crocchette. La preparazione di una razione domestica presuppone di anticipare le esigenze di fornitura di prodotti freschi o congelati, di disporre di spazio sufficiente per conservare questi prodotti (spazio nel frigorifero e / o nel congelatore!), A poco più tempo per cucinare il cibo e assemblare razioni ... Per semplificare le cose, tuttavia, è possibile preparare diversi pasti in anticipo in porzioni pronte per essere date al cane e mantenere il sangue freddo. È anche possibile congelare queste porzioni e scongelarle quando necessario.

Il costo di un cibo per la casa varia ovviamente a seconda della qualità del cibo scelto, ma è quasi sempre un po 'più alto di una dieta croccante di fascia alta senza una soluzione di approvvigionamento adeguata per la carne. Esistono infatti soluzioni di approvvigionamento di carne che possono rendere possibile la preparazione di razioni domestiche a costi inferiori: recupero di pezzi di carne invenduti o invendibili da macellai, macelli o mercati, associazioni o siti "BARF" che offrono servizi di consegna di carne per animali.

Le razioni domestiche - quando bilanciate - hanno diversi vantaggi . Permettono in particolare:

  • controllare la qualità degli ingredienti e proporre all'animale un cibo privo (o quasi) di additivi,
  • controllare l'assunzione di grassi e carboidrati nella dieta e quindi controllare meglio il peso dell'animale,
  • fare "su misura" cioè per adattare le ricette ai vincoli nutrizionali specifici di un particolare animale. Una dieta fatta in casa è particolarmente adatta agli animali con calcoli urinari perché fornisce pochi minerali e molta acqua.

Pasti bilanciati per cani: quali ingredienti scegliere?

Una razione domestica standard deve essere composta da:

  • carne, pesce, frattaglie e / o uova,
  • verdure,
  • farinacei,
  • olio vegetale,
  • un integratore alimentare di vitamine minerali.

Gli ingredienti della razione descritti di seguito dovrebbero preferibilmente essere tagliati a pezzi e quindi mescolati e serviti freddi (ma non ghiacciati) o caldi al cane. La miscelazione degli ingredienti consente generalmente di evitare la cernita da parte dell'animale.

Da notare

Lo schema BARF è un caso speciale di razionamento domestico. La sua peculiarità è di rinunciare alla dieta dei cibi amidacei.

La carne

Il primo degli ingredienti di una razione domestica per un carnivoro come il cane è ovviamente carne, frattaglie, pesce o uova . È la principale fonte di proteine animali nella razione alimentare del cane.

Tutte le fonti di carne e di frattaglie sono adatte per i cani: coniglio, anatra, manzo, agnello, pollo, pesce bianco o grasso come lo sgombro o l'aringa ... Tuttavia, carne di maiale cruda o selvaggina cruda proveniente da cani è da evitare a causa del rischio parassitario che incorrono nell'animale (si può comunque superare questo rischio congelando la carne almeno una settimana). Allo stesso modo, evitare la gelatina o le carni tendinee che sono troppo ricche di collagene, una proteina di scarso valore nutritivo.

La quantità di carne, frattaglie, pesce o uova da aggiungere alla razione domestica deve essere pesata a crudo, senza osso.

La carne (ad eccezione di maiale e selvaggina) e le frattaglie possono essere somministrate al cane crudo. È in questa forma che questi alimenti sono i più ricchi di vitamine. D'altra parte, la loro freschezza e la loro qualità igienica devono essere irreprensibili per evitare ogni rischio di intossicazione.

Il pesce fresco, il maiale e la carne di selvaggina che non sono stati congelati devono essere cotti. La cottura deve essere delicata, preferibilmente a vapore senza aggiunta di sale o grassi.

Carni congelate: non scongelare a temperatura ambiente

Se dai al tuo animale la carne cruda scongelata e per evitare la crescita microbica del cibo, lo scongelamento deve essere fatto rapidamente nel microonde o nel freddo quando si lascia la carne dal congelatore al frigorifero al massimo 24 ore prima del suggerire al tuo animale domestico. Se stai congelando carne da solo, considera di congelare la carne in piccole porzioni, più veloce e più facile da scongelare.

verdure

Le verdure sono le fonti di fibre e vitamine nella razione domestica.

Un elenco di verdure consigliate per cani e consigli per la loro preparazione sono disponibili qui. Dovrebbero essere somministrati al cane preferibilmente cotto senza aggiungere sale o grasso e raffreddato.

Cibi amidacei

Alimenti amidacei (riso, pasta, semola, cereali, patate bollite ...) forniscono energia nella razione domestica principalmente sotto forma di amido . Per facilitare la digestione da parte del cane, è fondamentale cucinarli bene, sempre senza sale o grasso, prima di somministrarli all'animale.

Devono essere pesati a secco.

Evitare cibi amidacei completi che sono generalmente meno digeribili per il cane.

Olio vegetale

L'olio vegetale porta energia alla razione domestica ma anche e soprattutto agli acidi grassi essenziali: il famoso omega 3 .

Ad esempio, l'olio di colza può essere utilizzato per le razioni di base perché ha un rapporto equilibrato di omega 3 / omega 6 con alte percentuali di questi acidi grassi.

L'olio vegetale deve essere aggiunto "crudo" alla razione domestica, senza cottura che altererebbe i suoi preziosi acidi grassi.

Un integratore alimentare di vitamine minerali

Per coprire il fabbisogno di 40 vitamine e minerali nei cani, un supplemento di vitamine e minerali deve essere sistematicamente aggiunto alla razione domestica . A tal fine, ci sono specialità commerciali formulate da laboratori specializzati e vendute da veterinari. I più conosciuti sono la compressa di Sofcanis, la crescita di ph di Pet Ca / P = 1.3 o VitI5 CA / P = 3.

La scelta di questo integratore alimentare deve essere fatta discutendo con il vostro veterinario e in base alle esigenze nutrizionali specifiche del cane che si evolvono durante la sua vita e / o in base al suo stato di salute.

"Casa" di cibo per il cane: quali proporzioni e quantità di ogni ingrediente?

È qui che il caso si complica! Ci sono qua e là sul web formule semplificate del tipo 1/3 di carne, 1/3 di verdure e 1/3 di cibi amidacei. Queste formule, che risalgono agli anni '80, non tengono conto dell'attuale conoscenza della nutrizione canina. Troppo semplificate, queste formule non tengono conto della varietà dei bisogni individuali dei cani attuali - generalmente più sedentari e più facilmente sterilizzati rispetto agli anni '80 - che variano a seconda delle loro dimensioni, del loro stato fisiologico, della loro età, il loro stato di salute ecc.

Come avrete capito, per calcolare le proporzioni e le quantità di ciascun ingrediente da utilizzare in una razione domestica, è necessario fare un calcolo, piuttosto noioso, che dipende da molti parametri e che richiede una certa conoscenza in nutrizione. . La cosa migliore da fare se vuoi dare da mangiare al tuo cane con una razione domestica è chiamare il tuo veterinario per fare il calcolo che ti aiuterà a conoscere la proporzione e la quantità degli ingredienti da rispettare in una razione di "casa". .

Quanti pasti "fatti in casa" al giorno?

Se è possibile offrire un solo pasto al giorno a cani di piccola e media taglia, è comunque consigliabile suddividere le razioni in 2 ciotole al giorno per limitare i sentimenti di fame nell'animale e facilitare la sua digestione .

Nei cani di taglia grande (da circa 30 kg), il frazionamento della razione in 2 o 3 pasti al giorno è obbligatorio in caso di razione domestica per limitare il volume del bolo e il rischio di torsione / dilatazione dello stomaco.