Cibo per cani: tipi di pasti e frequenza

Ci sono 3 modalità di alimentazione per nutrire il tuo cane: industriale, domestico o misto con razioni da distribuire in 1, 2 o 3 pasti al giorno.

Che tipo di dieta dà al suo cane?

Nell'alimentazione dei cani, i proprietari dei cani hanno la scelta tra 3 opzioni :

  • Cibo industriale

Questo tipo di cibo è costituito da cosiddetti cibi umidi come scatole o vassoi e cibi secchi come le crocchette. Al momento, questo tipo di dieta è popolare con l'80% dei proprietari di animali domestici. Finché sai come scegliere i tuoi prodotti, questo tipo di mangime è molto pratico, offre buone garanzie in termini di composizione e copre perfettamente le esigenze nutrizionali dei cani da compagnia.

  • La dieta "casa"

  • Il cibo "casalingo" è anche conosciuto come "razione domestica". Come suggerisce il nome, consiste nel preparare i pasti del tuo cane. Ma attenzione: la dieta "casalinga" non significa dare gli avanzi al suo cane, o anche nutrirlo con gli stessi pasti dei membri umani della famiglia. La razione domestica deve essere bilanciata (con l'aiuto di un veterinario) e adattata ai bisogni speciali del cane carnivoro non severo. Quando è ben bilanciato, la dieta casalinga è molto qualitativa. Questo è anche il migliore per i punti di vista del cane, nutrizionale e digestivo.

    Esistono varianti della razione familiare "classica": la dieta "BARF" per "Cibo crudo biologicamente appropriato" e la dieta "Alimentazione grezza".

    • La dieta "mista"

    Il mangime misto è una miscela delle due modalità di alimentazione sopra menzionate. Come parte di questa modalità di alimentazione, il cane può ad esempio ricevere le crocchette per il suo primo pasto della giornata al mattino e una razione domestica per la sua seconda cena.

    Per fare la tua scelta tra una delle sue 3 modalità di alimentazione, ti consigliamo di studiare i vantaggi e gli svantaggi di ognuno nei nostri articoli dedicati e di avvicinare, in caso di dubbio, il tuo veterinario.

    Quanti pasti al giorno?

    In generale, è sconsigliabile lasciare al cane l'accesso al suo cibo a volontà per poter controllare i suoi contributi.

    Gli alimenti, qualunque sia la modalità di alimentazione scelta, dovrebbero quindi preferibilmente essere distribuiti sotto forma di pasti .

    Lo stomaco molto distensibile di un cane adulto senza particolari problemi di salute gli consente di mangiare solo un pasto al giorno .

    Ma in molti casi è consigliabile suddividere la razione giornaliera in 2 o 3 pasti al giorno :

    • negli animali che hanno bisogni energetici importanti come i cuccioli durante il loro periodo di crescita, le femmine in gravidanza e in allattamento e i cani sportivi come i cani da caccia,
    • di solito quando la razione di cibo è umida (paté, razione domestica ...) e quindi più voluminosa e specialmente nei cani appartenenti a razze di grandi dimensioni per limitare il rischio di torsione dello stomaco a cui sono più soggetti,
    • in animali che soffrono di disturbi gastrointestinali . La suddivisione dei pasti garantirà una digestione più facile,
    • nei cani che sono particolarmente voraci in natura (Labrador, Beagle ...) o che hanno ridotto l'apporto calorico nel quadro di una dieta per evitare che si sentano troppo affamati.

    Risposte alle tue domande sulla dieta del cane:

    • Alimenti industriali per cani:
      • Alimenti industriali per cani: paté o crocchette?
      • Decifrare le etichette del cibo per cani industriali
      • Scegliere le crocchette del tuo cane: la guida
      • Cibo per cani con una lente d'ingrandimento
    • "Casa" di cibo per cani:
      • Preparare una razione domestica
      • Alimentazione BARF
      • Il grezzo seno
      • Alimenti tossici per cani
    • Esigenze nutrizionali specifiche:
      • L'alimentazione della cagna incinta
      • Nutrire i cuccioli con una bottiglia
      • Lo svezzamento del cucciolo
      • Mettere il tuo cane a dieta
      • L'alimentazione del cane da caccia
      • Integratori alimentari per cani