5 consigli per ottenere la fiducia di un cane

Se hai appena adottato un cucciolo, un cane adulto o vuoi creare e / o rafforzare il rapporto che hai con il tuo cane, ecco 5 consigli per conquistare la fiducia del tuo cane.

Suggerimento n. 1: Rendi il contatto uniforme

Non si tratta di "chiacchierare" in ogni modo, ricorda che sei una persona sconosciuta per lui. Immagina se qualcuno dall'estero ti picchi per abbracciarti, non penso che ti porti molta felicità.

Beh, per un cane è la stessa cosa, devi andare liscio. Inoltre, se non viene installata alcuna confidenza tra di voi, il cane in questione potrebbe essere piuttosto riluttante, timido o addirittura timoroso di voi.

Tutto è andare al ritmo del cane, affidarsi al suo adattamento che, ti ricordo, è molto veloce per alcuni cani.

In effetti, non esitare ad accovacciarsi, a tenere la mano in modo che la annusi. Se ancora non viene, ti invito a girare leggermente di lato in modo da non affrontarlo. Inoltre, ti consiglio di non fissarti negli occhi per non inviare segnali minacciosi.

Non appena il cane in questione si avvicina, anche se solo per un po ', non esitare a congratularsi con lui e incoraggiarlo. Certo, non bruciare alcun passo, sii paziente e non affrettarti, rischiando di renderlo ancora più pauroso.

Suggerimento n. 2: sii coerente con il tuo atteggiamento

Siate sicuri della fiducia del vostro cane in voi, gestite i vostri gesti e le vostre intonazioni vocali per trasmettere i messaggi giusti. Non si tratta di dire in maniera molto ferma, anche severa, al suo cane che ha fatto bene quello che gli hai chiesto, no! Devi essere entusiasta, allegro e positivo quando vuoi premiare il tuo cane. D'altra parte, senza dire di gridare, a volte, a volte sarà necessario un tono deciso, penso in particolare agli ordini di posizione statica come "non mosso" per esempio, o "stop" a distanza.

In ogni caso, devi avere un atteggiamento coerente e soprattutto costante, devi essere molto diligente su ciò che chiedi al tuo cane, sul modo in cui lo fai e sull'intenzione che ci metti. Se proibisci qualcosa (sali sul divano o salta sugli ospiti), è essenziale implementare questo divieto ogni volta, altrimenti il ​​tuo cane non capirà cosa ti aspetti da lui, cosa è permesso o cosa ovviamente non lo è (o più!).

Aggiungerò anche a questo punto la coerenza del tuo atteggiamento, che le parole, i gesti e la postura del tuo corpo sono molto importanti . Ad ogni indicazione la sua parola, il suo gesto e la sua posizione corporea: sii, ti ricordo, costante, in modo che il tuo cane possa anticiparti e che non ci sia infine bisogno di parole per comunicare. Ricorda, meno parli con il tuo cane, più è "obbligato" a guardarti per sapere cosa vuoi da lui, e quindi, più sarà attento a te.

Suggerimento n. 3: sapere come "leggere" il tuo cane

Non ti insegno nulla, i cani non parlano. Ma non diciamo: un gesto vale più di mille parole? Vi esorto a leggere il nostro articolo sulla lettura dei segnali dei nostri cari amici . E sì, perché se non possiamo parlare con noi, i cani ci danno molte informazioni attraverso i loro atteggiamenti. Sta a noi sapere come osservarli, distinguerli e soprattutto decifrarli.

È molto importante conoscere lo stato emotivo del tuo cane, soprattutto quando vuoi premiarlo. In effetti, dobbiamo trovare una ricompensa che "parla" al cane, una ricompensa che lo rende davvero felice così che il comportamento desiderato sia riprodotto.

Ti faccio un esempio: il tuo cane si è appena seduto e per congratularsi con lui lo accarezzi sulla testa. Immediatamente, il tuo cane gira la testa di lato, sbadiglia o lecca il tartufo. Il tuo cane ha appena comunicato il suo disagio con questo approccio. In questo caso, è sempre meglio accarezzare il suo cane sul lato o sul collo in modo da non "entrare nella sua bolla" troppo brutalmente.

Suggerimento n. 4: posa di una cornice e dei confini

Proprio come per un bambino, è importante porre dei limiti al suo cane per proteggerlo e dargli un ambiente di vita. Per alcuni cani, sarà necessaria una routine per consentire loro di sentirsi meglio all'interno del gruppo.

Infatti, il suo cane sarà nutrito allo stesso tempo, verrà rilasciato ogni giorno regolarmente, e così via.

È anche importante che tu soddisfi le esigenze del tuo cane in modo da stabilire un vero rapporto basato sulla fiducia. In effetti, il tuo cane deve fidarsi di te, sapere che può contare su di te e fidarsi di te per ciò che è buono o cattivo per lui.

Penso soprattutto ai cani che scappano: 9 volte su 10, è perché non sono abbastanza fuori, se non mai, che è spesso il caso per le persone con un grande giardino. Quando il tuo cane scappa, ti mostra semplicemente che ha deciso di fare il suo viaggio da solo, perché tu, che dovrebbe essere il suo riferimento, non sei in grado di soddisfare il suo bisogno di spese fisiche e intellettuali. e olfattivo.

Un piccolo promemoria di quali sono i bisogni del tuo cane:

  • Esigenze primarie : bere, mangiare, dormire (facile!).
  • Esigenze sociali : una passeggiata giornaliera di almeno 30 minuti al giorno con la possibilità di passare fisicamente e soprattutto olfattivi. Così come gli incontri con i suoi compagni di creature il più spesso possibile per mantenere i codici del cane.
  • Esigenze di sicurezza : essere il padrone del tuo cane, gestirlo e sapere cosa è buono per lui o meno. Sii la sua persona di riferimento e lavora a una relazione basata sulla fiducia piuttosto che sul vincolo.

Suggerimento # 5: insegnagli le basi

E infine, niente di meglio per rafforzare una relazione piuttosto che impostare l'apprendimento di base. Per me, le informazioni essenziali per insegnare al tuo cane un rapporto armonioso e una convivenza di successo sono:

  • Assis.
  • Posa.
  • Non mosso
  • Promemoria.
  • Al carrello
  • Te ne vai

Inoltre, puoi insegnare al tuo cane questi suggerimenti attraverso il gioco, specialmente se si tratta di un cucciolo. Si tratta di trovare ciò che rende veramente felice il tuo cane. Vi invito a consultare il nostro articolo sui vari premi da offrire al suo cane (un articolo per trovare altri premi rispetto al trattamento).

Per concludere, ti consiglierò semplicemente di avere fiducia in te ma anche, e soprattutto, di fidarti anche del tuo cane. Non si tratta di essere costantemente sulla schiena, non esercitare troppa pressione su di lui. Se sei in uno stato mentale sereno, anche il tuo cane lo sarà. Ricorda che i cani sono spugne emotive, quindi se non sei rassicurato o sicuro, il tuo cane non lo sarà.

Quindi, porre limiti al tuo cane, avere un atteggiamento coerente nei suoi confronti, insegnargli le indicazioni essenziali per una buona convivenza e saper leggere le sue intenzioni e stati emotivi sono gli ingredienti perfetti per mantenere e rafforzare la fiducia che il tuo cane avrà in te.